giovedì 29 luglio 2010

Al fresco

Siamo partiti di nuovo, dopo una settimana di caldo appiccicoso a casa abbiamo preso roulotte e figli e siamo fuggiti in Alto Adige, dove ci ha accolto un clima quasi autunnale. In questo momento piove abbondantemente, così come nelle ultime tre ore. Però siamo riusciti anche a fare passeggiate, abbiamo mangiato speck, strudel, strauben e polenta, visitato le miniere, raccolto lamponi e fragoline di bosco: il caldo di Roma è diventato un ricordo. Non so quanto staremo, quando saremo stanchi andremo via, abbiamo ancora qualche escursione in programma. Marta si gode le vacanze: mangia, dorme, gioca, scappa, nutre porcellini d'india e intrattiene relazioni con le bambine olandesi della tenda vicina. Seguirà servizio fotografico, ora vado a fare un caffè, chi lo prende?

2 commenti:

Alem ha detto...

qui a Roma in questi si "respira", ma io non vedo l'ora di trasferismi nel mio freschissimo mare del nord!!! :)
buone vacanze

Piccolalory ha detto...

Io, io, ancora in tempo per il caffè :-)?
L'idea della roulotte mi ispira sempre più... "quando saremo stanchi andremo via": il bello di progettare giorno per giorno :-)!