mercoledì 27 ottobre 2010

Catena di ricordi

Mamma Pig mi ha passato il testimone di questa simpatica iniziativa, e io volentieri continuo la catena. Ci sono delle domande a cui rispondere, domande sulla nostra infanzia: con questo tempaccio è proprio quello che ci vuole. Allora inizio?

1) Quando le maestre, le prof e i parenti domandavano "E tu, cosa vorresti fare da grande?" cosa rispondevate? Cosa avete sognato più e più volte di fare? Quanti mestieri? Quanti sogni?
Questa me la ricordo bene: alle elementari volevo fare la "scienziata" !! Mi immaginavo con il camice a fare non so che, forse ad inventare cose nuove, a fare esperimenti. Che poi non ci sono andata troppo lontana, se non fosse per il fatto che in realtà non ho mai fatto ricerca. Da più grandina invece volevo fare la veterinaria, e questa è durata di più, fino alla fine del liceo, quando ho capito che le cose sarebbero state complicate, sia studiare fuori città che conciliare la vita da veterinario con le mie allergie... ma vabbè !!
2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti da piccoli? Con quali giochi vi divertivate?
Di cartoni non ne avevamo tanti come adesso, quindi non è che la scelta fosse così ampia. Io però sono di quelle cresciute con "Dolce Remì" (ora si spiegano tante cose !!) e "Candy". Poi ricordo una marea di cartoni sulle arti marziali, infatti quando tutti mi proponevano di iscrivermi a danza io ho preferito il judo.. eh eh.
Giocavo molto tempo da sola, soprattutto amavo quei pupazzetti di gomma con fil di ferro all'interno che quindi risultavano mobili. Inventavo molte storie. Poi avevo anche una scimmietta da cui non mi separavo mai... che ricordi (vorrei tanto averla conservata, anche se era bruttina mi piaceva molto).
3) Indicate il vostro compleanno più bello e perchè.
Non sono mai stata grande festeggiatrice di compleanni, però mi ha fatto molto piacere quando mio marito mi ha organizzato una festa a sorpresa per i miei 30. Ancora non capisco come abbia fatto a tenermelo nascosto, ma è stato bravo, anche a rintracciare amici lontani. E' stato bello che molti siano venuti pur abitando dall'altra parte di Roma, sono stati carini.
4) Quali sono le cose che volevate fare e non avete ancora fatto.
Tante, purtroppo. Avevo anche una lista. Devo dire con  piacere che molte le sto "spuntando", nel senso che alcune cose sono riuscita a farle comunque, anche dopo i figli, e di questo sono felice (ad esempio la primavera scorsa abbiamo fatto un corso di vela che attendeva da anni). Per altre credo ci sarà da aspettare ancora un po', soprattutto per i viaggi...  andare nell' Africa Nera è un mio desiderio dai tempi dell'università, spero di non dover invecchiare prima. 
5) Ai tempi quale fu la vostra prima passione sportiva e non?
Il primo sport che ho praticato è stato il judo. Ero fissata, forse perchè - come detto sopra - vedevo molti cartoni di arti marziali. L'ho fatto per anni, poi mi sono stufata. Le altre cose sono state tutte di passaggio, nuoto, tennis, non parlerei di passione. Però mi è rimasto l'interesse e l'apprezzamento per le arti marziali, tanto che da un anno ho ripreso con il karate insieme ai miei figli... ma questa è un'altra storia.
6) La cosa più bella chiesta da piccini a Babbo Natale
Questo proprio non lo ricordo.... no....
7) Il vostro primo idolo musicale
Uhm.... vediamo un po'.... Bon Jovi ? Ebbene sì, lo ammetto, mi piacevano i capelloni !!

Ho finito?? Pare di sì. Ora devo passare il testimone a mia volta... posso sceglierne due ? Ma sì... allora affido il compito di continuare (sperando che ne abbiano il tempo) a Nora de La felice stagione e a Piccolalory di Giorno per giorno. Buon lavoro ragazze.

1 commenti:

Alive2 ha detto...

Davvero ti piacevano i capelloni?
Anche a me infatti ho sposato un bel pelatino..

Ivonne