martedì 24 maggio 2011

Tanti auguri a meeeeeee

Oggi è il mio compleanno. E con questo sono 37... in fondo sono proprio una ragazzina ;) La torta stavolta viene dalla pasticceria, una bella mimosa alla fragola. Purtroppo non ho fatto in tempo a fotografarla, il blog si accontenterà di una sola fetta...

Qualcuno (come al solito) ha molto apprezzato.

lunedì 16 maggio 2011

Premi da ritirare

Fa sempre piacere ricevere premi, anche se io - per pura pigrizia - negli ultimi mesi non mi sono data troppo da fare per ritirarli. Ora però lo faccio, spero che non siano scaduti  :) Gli ultimi due premi hanno regole molto simili, allora approfitto e metto un unico post.
Innanzitutto grazie a sei cuori e una casetta (una rivelazione, leggere il suo blog è sempre piacevole) che mi ha donato questo:
E grazie anche a trimamma (non mollare, come farei senza le tue pause caffè ???), che un po' di tempo fa mi aveva donato questo:

Le regole più meno dicono di raccontare qualcosa di sé. Vediamo...

- Mi piacciono i cavalli, anche se da un po' non riesco ad andarci.
- Vorrei imparare a suonare il pianoforte.
- Mi vesto sempre sportiva, forse troppo...
- Odio camminare, preferirei andare in monopattino.
- Da piccola immaginavo che avrei girato il mondo ... a piedi !!!
- Adoro imparare cose nuove.
- Preferisco Internet alla TV.

Passo il premio in alto che è anche il più recente (sperando che non lo abbiano già ricevuto) a Mimi O , Le M cronacheIl mondo di RuLa felice stagionemammamicia. Vado ad avvertirle.  ;)

lunedì 9 maggio 2011

Festa della mamma e cuori infranti

Ieri ero talmente stanca che non sono riuscita a mettere un post. Era la festa della mamma, ma io l'ho passata lontana da due figli su tre, perché ho accompagnato il più grande ad un impegno sportivo. In realtà credevo che mi sarei rilassata e che avrei colto l'occasione per passare del tempo con lui (non ho molto tempo da passare singolarmente con i figli più grandi, Marta è ancora piuttosto totalizzante). Inutile dire che non è andata come speravo: in due giorni non mi si è praticamente filato, comportandosi come un adolescente e venendo da me solo per fare richieste. La sera, invece di chiedere di andare anche noi a prendere un gelato con gli altri (genitori e figli, ovviamente!) ha avuto la faccia tosta di dire qualcosa del tipo : " posso andare fuori con i miei amici" ? Insomma, sono rimasta male e delusa, praticamente lui se la spassava mentre io lo seguivo nei vari spostamenti col borsone al collo. Penso che se ad un certo punto fossi tornata indietro non se ne sarebbe nemmeno accorto. A me non sembra normale a nove anni tutta questa freddezza, ma forse sono io, visto che gli altri genitori non sembravano affatto allarmati. Ho sbagliato a nutrire aspettative, ma non chiedevo tanto, solo che ogni tanto mostrasse che era contento di stare questi due giorni con me, magari un augurio la domenica mattina invece di un " adesso che facciamo (che tradotto significa - quando arrivano gli altri?)?".

Tornati finalmente a casa, Marta e Tommaso mi hanno accolto con grande affetto, forse c'è ancora una speranza per il mio cuore spezzato.

PS: mi sono ripromessa di riprendere seriamente la lettura di "genitori efficaci"... appena finisco quello che sto leggendo !!