lunedì 26 dicembre 2011

E il Natale ??

Quest'anno niente post natalizi, niente tronchetti decorati, niente... 
Forse sono ancora in tempo per recuperare qualcosa, però il Natale lo abbiamo preparato davvero poco. Un po' perché la ripresa del lavoro dopo tre anni a casa mi ha mandato in corto il cervello,  ma soprattutto perché... finalmente ... ora lo dico ...... 
ABBIAMO LA NUOVA CASA  !!!

Dopo tante ricerche finalmente è fatta. Solo che i lavori sono tanti, e per noi che volevamo farli in "autonomia" le cose vanno per le lunghe. Da fine novembre tutto il tempo libero finisce lì, anche stamattina sono stata abbandonata con la prole mentre il marito cerca di fare qualcosa approfittando dei giorni di vacanza.

E allora auguri di cuore a chi riesce a rilassarsi in questi giorni... leggo i vostri bellissimi racconti con un pizzico di invidia e mi riprometto di impegnarmi di più, quello che lasciamo passare con leggerezza poi non tornerà.

Buon Natale


domenica 27 novembre 2011

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

Sono in ritardo, la settimana finisce oggi... anche se la riduzione dei rifiuti è uno stile di vita che non si riduce certo a pochi giorni l'anno. Noi in famiglia siamo decisamente "ricicloni", in pratica non si butta niente e quando si fa costa una gran fatica. Credo che per essere in cinque da questo punto di vista riusciamo a produrre davvero pochi rifiuti. Le cose a cui siamo in genere attenti:

- no piatti o bicchieri di plastica, nemmeno in campeggio.
- da circa un anno utilizziamo tovaglioli di stoffa.
- quando si può si "riusa" : vestiti, cibo, giocattoli, carta per appunti o disegni.
- no acqua in bottiglia, una volta a settimana latte alla spina.
- pannolini di stoffa... ma quelli per fortuna sono storia vecchia :)
- ho da poco acquistato degli stampini per muffin in silicone che sostituiranno i pirottini di carta.
- boh, per ora non mi viene altro.

Certo è che anche i figli acquisiscono certe abitudini, basta vedere questo post di qualche giorno fa.


venerdì 25 novembre 2011

{this moment}

{this moment} - A Friday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember.   Amanda Soule 

martedì 22 novembre 2011

Creatività spontanea dei bambini

Senza nessun suggerimento o richiesta, Samuele e Tommaso hanno prodotto con materiali da riciclo un piccolo "plastico", con tanto di  parco giochi (e giochi), cassonetto dei rifiuti (con dentro i rifiuti), il campo da calcio con giocatori e spettatori, auto e case. Carino, no?



martedì 25 ottobre 2011

Fuori dal mondo

"Prof, ma lei è proprio cascata dalle nuvole!".
Questo il commento ieri a scuola di fronte alla mia totale assenza di informazioni riguardo gli ultimi avvenimenti di cronaca sportiva. La sorpresa si è tramutata in sbigottimento quando ho mostrato di non conoscere affatto il protagonista di tali eventi. In effetti devo ammetterlo, sono un po' fuori dal mondo: non guardo spesso la tv, non seguo le notizie assiduamente, non ho visto scene di linciaggi politici o di incidenti motociclistici tanto commentate sui vari blog. Mi accorgo che ci sono le partite di calcio solo dal rumore dei vicini, non riconoscerei i personaggi televisivi nemmeno se me li ritrovassi a mezzo metro di distanza e non so chi siano i protagonisti del GF (a proposito, lo fanno ancora??).

Eppure i miei figli tornano a casa con racconti truci sui motociclisti ed episodi di show di cattivo gusto che riportano come se li avessero visti con i loro occhi. Molti compagni di scuola hanno il permesso di seguire i film la sera e guardano il telegiornale (che io mi ostino a "censurare"). I miei alunni di prima media ne sanno decisamente più di me in fatto di eventi mondani.

Allora mi chiedo... Forse esagero io con i figli, li "proteggo" troppo dalle informazioni che possono arrivare dalla TV?

lunedì 26 settembre 2011

Bici senza pedali

Scrivo poco, sto ancora cercando di riorganizzare la quotidianità da quando ho ripreso con il lavoro. Da tanto tempo però penso di postare qualcosa sulla nostra esperienza con la bici senza pedali. Ho letto molto su queste bici e ho visto video su youtube: il concetto nella sua semplicità mi ha subito convinto! In pratica i bambini - anche molto piccoli - spingendosi con i piedi imparano a regolare l'equilibrio come in una vera bicicletta in modo che poi il passaggio ai pedali (senza rotelle) sia quasi naturale. Così cercando sui negozi di vendita on-line ne ho trovata una di legno a dir poco bellissima e ho deciso che sarebbe stato un regalo perfetto per il secondo compleanno di Marta. Lei ha apprezzato l'oggetto in sé,  anche se per mesi non ha capito come si usasse, limitandosi a camminare. Finalmente questa estate da un momento all'altro ha capito (vabbè lo confesso, le ho fatto vedere dei video di bambini tedeschi sui loro "laufrad"): si lancia col suo bolide, prende velocità e alza anche i piedi. Per starle dietro devo correre. 

Tra un anno o poco più potrò giudicare il fatto che si passi velocemente alla bici con pedali senza dover usare le rotelle (che personalmente detesto, si bloccano su ogni irregolarità del terreno). Per ora devo confermare l'acquisizione dell'equilibrio,  e segnalare tra le cose positive il fatto di riuscire a camminare su tutti i terreni, scendere e salire scalini, passare su strade irregolari. Inoltre Marta ha la sensazione di poter gestire in autonomia la sua bici, la prende, la porta dove vuole, sale e scende. A me è piaciuta molto, anche se in tanti mi hanno criticato ("ma come poverina, una bici senza rotelle? E se cade?"- variante: " ma le regali una bici senza nemmeno i pedali? Che ci fa?" ).
PS: a febbraio arrivava a malapena a toccare con i piedi per terra. E' cresciuta tantissimo :)

lunedì 12 settembre 2011

Portamollette...

Giorni di fuoco per noi questi: reinserimento al nido per Marta, inizio nuovo anno scolastico per Samuele e Tommaso, rientro anche per me, che dopo aver tergiversato a lungo (e dopo aver finito tutti i congedi che mi erano rimasti) quest'anno ho preso di nuovo un incarico annuale e riprendo il lavoro. Speriamo di non prendere di nuovo la "mammite", ma soprattutto speriamo di riuscire a gestire tutto (che poi anche da casa non è che io sia così efficiente, eh). In fondo quest'ultimo anno a casa non è stato così male, ci stavo quasi prendendo gusto.

Tra le ultime cose che sono riuscita a fare ecco qui un oggetto utile: il portamollette da bucato. Il nostro si stava frantumando e mi piaceva l'idea di farne uno in stoffa. Eccolo qui:


La scritta non si legge bene in foto, è fatta con dei colori per stoffa applicati con pennellino. Mi cala la palpebra... vado a dormire ;)

sabato 27 agosto 2011

Spannolinamento e varie

Sto trascurando il blog, lo so. Questo mese è passato in modo così strano. Visto il prossimo cambio di casa (trovata, finalmente... ma ci vorrà ancora qualche mese prima che sia libera), abbiamo deciso di saltare l'ormai abituale puntatina in montagna e ad Agosto siamo rimasti per lo più a casa. Nel frattempo ci sono state tutte le vicissitudini riguardanti le immissioni in ruolo per gli insegnanti: alla fine si è convenuto che questo è un anno buono, tanti assunti. Peccato che per la prima volta nella storia stiano procedendo in modo strano, faranno una parte delle assunzioni da vecchie graduatorie andando a ripescare persone che magari quest'anno avevano deciso di cambiare provincia. Morale: probabilmente sarò tra i primi degli esclusi. E sia, anche se ci avevo fatto un pensierino quando ho visto i numeri totali :(

Ci sono altre novità però: Marta ha tolto il pannolino !! Le cose sono andate abbastanza bene, in vacanza abbiamo comprato un vasino che l'ha invogliata. Giusto qualche incidente cacca... nel senso che preferisce stare zitta e farsela nelle mutande. Però se la becchiamo in anticipo va tranquilla sul vasino, come se semplicemente non ci avesse pensato prima. Speriamo che anche questo aspetto migliori prima che ricominci il nido.

Il nido !! Tra poco si ricomincia davvero e prima di essere troppo impegnata mi sono dedicata a qualche lavoretto, ma questo è un altro post e lo racconterò la prossima volta  :)

giovedì 4 agosto 2011

Tornati... scatti d'estate

Siamo tornati dalle nostre lunghe vacanze venerdì scorso. Gli ultimi giorni sono stati un po' movimentati a causa del forte vento che ci ha spinti a spostarci più spesso di quanto avremmo dovuto. In compenso ho finalmente visto i cavallini della Giara: saranno dieci anni almeno che aspettavo! Ora siamo a casa, c'è voluto qualche giorno per riadattarci alla nostra vita in appartamento. Altra novità:  Samuele questa settimana è fuori per il suo primo campo con i lupetti (scout) e tutta la famiglia sembra un po' disorientata; Tommaso ha anche pianto quando il pullman è andato via (nonostante le parole acide dei giorni precedenti, quando si diceva contento di stare finalmente una settimana in pace). Come prima esperienza lontano da casa è drastica, niente telefonate, solo un sms ogni due giorni da parte dei capi che ci rende partecipi di cosa stanno facendo. Speriamo bene, anche lui è partito piangendo, anche se sono convinta che si stia divertendo molto! Meglio non pensarci, metto qualche foto come promesso.

La nostra postazione in agricampeggio:
Una simpatica visita:
Non potevano certo mancare loro
Escursioni:
Le cose belle vanno guadagnate:
Dopo un'ora di cammino, "Cala Goloritzé":
L'acquario di Cala Gonone - vasca tattile:
Nuraghe:
Pecore:
Spiaggia di quarzo - Is Aruttas:
Sughero:
L'altopiano della Giara con i famosi cavallini:
Fenicotteri rosa :

Abbiamo davvero visto tante cose, ci vorrebbero molti post per raccontare tutto, ma mi fermo qui, anzi, forse ho esagerato un tantino con le foto ;)

mercoledì 20 luglio 2011

La vacanza continua




Abbiamo lasciato l'agricampeggio (e la famiglia di ghiandaie che era ancora lì) per dirigerci verso l'altra costa di Sardegna. In questi giorni passati abbiamo visto molto, non sono mancate lunghe escursioni a piedi con Marta nello zaino e i piccoli stambecchi (Samuele e Tommaso) che ormai a camminare resistono più di me. Qui i sentieri sono impegnativi, difficilmente puliti come quelli a cui ci ha abituati la montagna, piuttosto pietrosi. Siamo stati in uno spettacolare canyon naturale e al ritorno (mamma che caldo!) lungo la strada ci siamo rinfrescati facendo il bagno nel fiume (in mutande!!!).
Convinti che le cose belle vadano conquistate, abbiamo raggiunto camminando una delle più belle calette viste fino ad ora e il cui accesso sarebbe stato possibile solo via mare. A malincuore abbiamo rinunciato a visitare Tiscali, villaggio nuragico preistorico che ci dicono difficile da trovare senza una guida. Fossimo stati da soli sarebbe stata una sfida interessante, ma con i figli meglio di no. Magari fra qualche lustro ;)

Ora, dopo qualche giorno trascorso ad Alghero per motivi soprattutto "sociali"( ci sono degli amichetti di Tommaso con cui abbiamo passato qualche ora in piacevole relax), domani ci dirigeremo verso Is Aruttas, nella zona centrale del lato occidentale dell'isola. Ci resta solo una settimana, accidenti come è volato il tempo!

lunedì 11 luglio 2011

Siamo in vacanza.




In vacanza, finalmente: la più lunga da quando abbiamo iniziato a viaggiare in roulotte, ben 24 giorni (speriamo di resistere, anche perché il traghetto di ritorno è già stato prenotato). Siamo in Sardegna, più precisamente nel golfo di Orosei per ora, poi ci sposteremo a visitare altri luoghi. Mi piace molto quest'isola, mi piace l'odore intenso della macchia, i mirti in fiore, i ginepri modellati dal vento, i paesaggi a strapiombo sul mare. Per ora niente campeggio, siamo ospiti di un agriturismo-agricampeggio che con una cifra contenuta ci offre corrente elettrica, bagni con docce, latte appena munto e ricotta fresca. Praticamente siamo soli, noi e una chiassosa famigliola di ghiandaie: mamma papà e tre grossi pulcini che svolazzano in giro tutto il giorno. A quanto pare i nostri colleghi campeggiatori preferiscono stare più vicini al mare, soprattutto i camperisti che poi non hanno la macchina a disposizione. Comunque si sta bene, abbiniamo mare ad altri tipi di escursioni e siamo distrutti ma contenti, soprattutto Marta che è quella che se la spassa di più (per noi è un po' più faticoso). A breve aggiornamenti sulla vacanza.



- Posted using BlogPress from my iPad

giovedì 7 luglio 2011

Porta Ipad fatto a mano

Qualche mese fa non ho resistito alla tentazione, approfittando degli sconti su Ipad di prima generazione me ne sono "regalato" uno. Poi ho avuto l'irresistibile impulso di cucire il porta Ipad da sola. Non è stato facilissimo, ma ci sono riuscita. Forse è più ingombrante di quelli in commercio, però sono abbastanza soddisfatta. (La stoffa è rigorosamente Ikea, uno scampolo trovato all'angolo delle occasioni).
Eccolo qui. chiuso:
aperto:
mi sono fatta anche l'etichetta con la carta speciale che si stira su tessuto:
per fissare gli angoli ho creato dei supporti con velcro
notare il porta pennino (anche il pennino è autocostruito).
Ho usato un cartone spesso e uno strato di pile per l'imbottitura, così "paddy" è ben protetto. 
Non sarà perfetto ma a me piace, è allegro e pratico. :)

domenica 3 luglio 2011

Ho fatto il gelato...


E anche le cialde:
Il gelato fragole e fiordilatte è stato fatto col Bimby, per ora uno di quelli riusciti meglio (ho provato con l'agar agar). Non vedevo l'ora di usare le ciotoline nuove prese da Ikea! Le cialde invece un lavoraccio, cotte una per una con uno di quei vecchi "ferri" che si mettono sul fornello (rubato alla suocera.. ci sono perfino le sue iniziali incise sopra!!). 
Per la cronaca, giovedì ho finito con gli esami a scuola, ora sono più o meno libera e tra pochissimo SI PARTEEEEE !!!!!!!!!!!

sabato 25 giugno 2011

evoluzioni linguistiche

IO: "Dai Marta, sbrighiamoci, chiamiamo l'ascensore"
LEI (gridando):  " ACCENSOREEEEEEEEEE......... "

IO: " Ma che hai fatto, hai buttato tutto per terra ?"
LEI " Sì mamma, fatto io tutto quetto casone".
IO: " che hai fatto? Ah, hai fatto casino ?"
LEI: "sì, fatto casino io !!"

IO: "Hai sonno?"
LEI: " Sì, haio tonno io!"
IO: "non si dice haio, si dice ho."
LEI: " HO tonno, si dice HO tonno ! "

Insomma, Marta si evolve un po' a modo suo ;)

sabato 18 giugno 2011

Non ho dimenticato il blog

Anzi, è un mio pensiero fisso. Ma non riesco proprio a dedicarmici in questi giorni, visto che sono impegnata con gli esami di terza media. Credevo di essere fuori pericolo (a giugno sono dovuta tornare a scuola a disposizione, quindi solo per sostituzioni) quando mi hanno chiamato per comunicarmi che una collega stava male e che avrei dovuto sostituirla. Così eccomi qui, impegnata - e anche tanto - proprio ora che si va al mare. Ieri prova di matematica, sono rimasta a scuola dalle 7.30 di mattina alle 19.30 senza nemmeno finire tutte le correzioni. Praticamente mi stavano cascando gli occhi sui fogli quando ci hanno praticamente cacciato, così stamattina prima delle otto ero di nuovo lì. Ma tornerò presto, voglio mostrare la mia ultima creazione :))

mercoledì 8 giugno 2011

Tommaso compie 8 anni

Ieri è stato il compleanno di Tommaso. Otto anni sono una data importante: è il momento in cui qualcuno ritiene che se sei malato puoi anche restare a casa solo mentre mamma e papà vanno al lavoro, visto che non si ha più nemmeno un giorno di malattia figlio. Soprassediamo....
Quest'anno festeggiamenti in famiglia (più o meno, visto che il papà aveva gli scrutini ed è tornato alle otto di sera !!), un giorno di riposo da scuola, colazione in pasticceria da solo con mamma, pranzo dalla nonna, prima lezione di basket, torte varie, doccia e film serale in pigiama del genere "cinema in famiglia". 

La torta ha insistito per prepararla lui: io naturalmente ho fornito la frolla, lui ha tagliato e sistemato la frutta:
Bella vero? E anche buona!
Otto anni ... di già ???

mercoledì 1 giugno 2011

Finalmente muffins !!!

Da un po' di tempo (almeno due anni) periodicamente provo una nuova ricetta di muffin tra quelle che trovo sui blog. Provo e riprovo, ma nessuna mi ha mai soddisfatto davvero: troppo lievito, troppo gommosi, troppo burro... insomma, TROPPO. Questo fino a capitare sul sito di "fragole a merenda" e incontrare LEI:  la ricetta che cercavo, perfetta. Provati già tre volte in dose doppia, non mi hanno mai deluso. Grazie :)


martedì 24 maggio 2011

Tanti auguri a meeeeeee

Oggi è il mio compleanno. E con questo sono 37... in fondo sono proprio una ragazzina ;) La torta stavolta viene dalla pasticceria, una bella mimosa alla fragola. Purtroppo non ho fatto in tempo a fotografarla, il blog si accontenterà di una sola fetta...

Qualcuno (come al solito) ha molto apprezzato.

lunedì 16 maggio 2011

Premi da ritirare

Fa sempre piacere ricevere premi, anche se io - per pura pigrizia - negli ultimi mesi non mi sono data troppo da fare per ritirarli. Ora però lo faccio, spero che non siano scaduti  :) Gli ultimi due premi hanno regole molto simili, allora approfitto e metto un unico post.
Innanzitutto grazie a sei cuori e una casetta (una rivelazione, leggere il suo blog è sempre piacevole) che mi ha donato questo:
E grazie anche a trimamma (non mollare, come farei senza le tue pause caffè ???), che un po' di tempo fa mi aveva donato questo:

Le regole più meno dicono di raccontare qualcosa di sé. Vediamo...

- Mi piacciono i cavalli, anche se da un po' non riesco ad andarci.
- Vorrei imparare a suonare il pianoforte.
- Mi vesto sempre sportiva, forse troppo...
- Odio camminare, preferirei andare in monopattino.
- Da piccola immaginavo che avrei girato il mondo ... a piedi !!!
- Adoro imparare cose nuove.
- Preferisco Internet alla TV.

Passo il premio in alto che è anche il più recente (sperando che non lo abbiano già ricevuto) a Mimi O , Le M cronacheIl mondo di RuLa felice stagionemammamicia. Vado ad avvertirle.  ;)

lunedì 9 maggio 2011

Festa della mamma e cuori infranti

Ieri ero talmente stanca che non sono riuscita a mettere un post. Era la festa della mamma, ma io l'ho passata lontana da due figli su tre, perché ho accompagnato il più grande ad un impegno sportivo. In realtà credevo che mi sarei rilassata e che avrei colto l'occasione per passare del tempo con lui (non ho molto tempo da passare singolarmente con i figli più grandi, Marta è ancora piuttosto totalizzante). Inutile dire che non è andata come speravo: in due giorni non mi si è praticamente filato, comportandosi come un adolescente e venendo da me solo per fare richieste. La sera, invece di chiedere di andare anche noi a prendere un gelato con gli altri (genitori e figli, ovviamente!) ha avuto la faccia tosta di dire qualcosa del tipo : " posso andare fuori con i miei amici" ? Insomma, sono rimasta male e delusa, praticamente lui se la spassava mentre io lo seguivo nei vari spostamenti col borsone al collo. Penso che se ad un certo punto fossi tornata indietro non se ne sarebbe nemmeno accorto. A me non sembra normale a nove anni tutta questa freddezza, ma forse sono io, visto che gli altri genitori non sembravano affatto allarmati. Ho sbagliato a nutrire aspettative, ma non chiedevo tanto, solo che ogni tanto mostrasse che era contento di stare questi due giorni con me, magari un augurio la domenica mattina invece di un " adesso che facciamo (che tradotto significa - quando arrivano gli altri?)?".

Tornati finalmente a casa, Marta e Tommaso mi hanno accolto con grande affetto, forse c'è ancora una speranza per il mio cuore spezzato.

PS: mi sono ripromessa di riprendere seriamente la lettura di "genitori efficaci"... appena finisco quello che sto leggendo !!

giovedì 28 aprile 2011

Ci sono cose....

Ci sono cose che pensavo non avrei mai rifatto nella vita. Quando credi di averci messo una pietra sopra e che non ti saresti ritrovato in certe situazioni la vita ti sorprende con eventi inaspettati ! Così, anche se ti eri ripromessa di non farlo mai più, succede che ti lasci convincere e trascinare da chi è più avvezzo.

Insomma, lo confesso, dopo almeno venticinque anni che non lo facevo... SONO ANDATA DAL PARRUCCHIERE !!!

Ma che avevate capito? :)


mercoledì 20 aprile 2011

Tommaso cuce...

Il mio secondo figlio ha sempre mostrato una grande voglia di "fare": taglia, incolla, inventa, costruisce Lego per cui non avrebbe nemmeno l'età da quando ha quattro anni. Ultimamente, vedendomi sempre alle prese con ago e filo, ha chiesto di cucire anche lui. All'inizio gli ho dato un pezzetto di stoffa tanto per giocare un po', ma poi ho visto queste tartarughine di feltro e ho voluto provare. E' un progetto semplice, giusto il tempo di mostrargli il punto festone (che ho imparato io stessa sul sito di cui sopra) ed è partito, ha tagliato il modello sul feltro ed eccolo all'opera:
L'ho aiutato davvero pochissimo, questo è il progetto finito:
Carina, no?

martedì 12 aprile 2011

Nove anni...

Sono proprio un disastro, perfino questo post in ritardo !! Sarà la primavera, ma ho davvero taaaanto sonno e tanta poca voglia di fare tutto. Samuele ha varcato la soglia dei nove anni in un' atmosfera di rilassamento generale (per non dire "stravaccamento") tipica di una domenica pomeriggio . Ma che ci succede? Ci trasciniamo faticosamente tra le cose da fare e gli impegni vari. Io do la colpa alla stagione, poi alla casa da cambiare (anzi, da trovare!!), poi alla pressione bassa, ma alla fine mica lo so. Per fortuna sono riuscita a preparare la torta (per l'esattezza due, una era per gli scout).

Beh, bando alle ciance.... AUGURI SAMUELE !!!

domenica 27 marzo 2011

Bamboline, finalmente ho finito :)

Ci ho messo un po' perché nel frattempo sono stata distratta da altre cose, ma ora la famiglia è al completo, due fratelli e una sorella. Ecco qui, la bimba senza vestito:
E qui i fratellini al completo:
Ancora:

Magari se mi gira faccio anche il cane :)

sabato 19 marzo 2011

Stanca...

Ci sono periodi in cui tutto sembra troppo pesante. A volte la pazienza scarseggia, gli eventi prendono il sopravvento e semplicemente una non ce la fa, avrebbe bisogno di non pensare a niente per un po', distrarsi, riposare. Ci sono quelle sere in cui non ne puoi più di cercare la casa perfetta senza trovarla, di leggere per la decima volta nella stessa giornata " i tre porcellini e il lupo", di raccogliere dal pavimento i peli di un cane in piena muta primaverile, di continuare a ripetere a figli alti quasi quanto te che devono " lavare i denti  mettere il pigiama e andare a letto che poi la mattina non si svegliano" etc. etc. Capita che sia davvero troppo ripetere queste cose a tuo figlio quasi ottenne per almeno mezz'ora, e per tutta risposta trovarlo ancora in mutande che gioca sul letto con la sorellina e la fa pure cadere rovinosamente sul biliardino senza gambe lasciato a terra .

A volte una semplicemente si stanca e perde di vista chi è, con chi è e dove sta andando.

Questo inverno è durato anche troppo, confido nella primavera a riportare un po' di colore nell'animo.

mercoledì 16 marzo 2011

Eye Spy Bag... anch'io !

Qualche giorno fa, visitando il sito di Claudia, mi sono imbattuta in questo simpatico oggetto: l' eye spy bag. Ho deciso che dovevo assolutamente farne uno anch'io. Ed eccolo, a forma di balena. 
Praticamente è un sacchetto con all'interno degli oggettini che "navigano" in un materiale che nel mio caso è orzo perlato. Nella stoffa si applica una finestra con della plastica trasparente, così che schiacciando e deformando l'oggetto si fanno apparire nell'oblo i vari personaggi. Marta ci ha giocato un po' stamattina, è tutta felice quando vede apparire winnie pooh... forse per lei ce ne vorrebbe uno con tutti i personaggi del bosco :)

Ed ecco le cose che ho messo dentro:
Grazie Claudia !!!