martedì 30 novembre 2010

Il diritto a sporcarsi

Ho appena scoperto questa bella iniziativa di Piccolalory a proposito dei diritti dei bambini. Vorrei partecipare anch'io. Questa settimana si parla del diritto a sporcarsi,  
" ...a giocare con la sabbia, la terra, l'erba, le foglie, l'acqua, i sassi, i rametti.". 

Confesso che a volte mi mette ansia vedere Marta che mette le mani nella terra sporca, raccoglie  cicche o altro... ma in cerco di controllarmi, in fondo lo so anche io quanto è bello sporcarsi le mani, sperimentare materiali e sensazioni diversi. Piace anche a me pasticciare.  A volte basta trovare i luoghi giusti, quelli più sicuri. In Alto Adige abbiamo trovato spesso dei parchi (come in foto) dove poter giocare con terra e acqua. Da noi questa cultura non c'è, è un gran peccato.

Per quanto riguarda i vestiti... difficilmente questo è un problema per noi. Non compriamo cose costose, siamo sempre piuttosto sportivi, ricicliamo tutte le volte che si può e se qualcosa si rovina non è la fine del mondo.

4 commenti:

Piccolalory ha detto...

Anche qui è lo stesso! Adoro anche per questo il mercatino dell'usato: capi di buona qualità ad un prezzo che non ti fa temere la macchia in agguato :-))! Grazie per la partecipazione :-)!

Alem ha detto...

A me piace vedere la nana sporca, divertita e soddisfatta. Non mi fido molto dei parchi romani, ma basta stare molto attenti.
Per i vestiti, sono convinta che i vestiti per bambini sono fatti per giocare e quindi per sporcarsi... :)

MammaGiochiamo? ha detto...

Ciao, mi chiamo Jessica e grazie a Piccolalory ho conociuto il tuo bel blog.
Anche io ne ho uno in cui parlo dei miei figli e delle attività che facciamo insieme.
Se ti va passa da me
www.mammagiochiamo.blogspot.com
Sono diventata una tua sostenitrice
Ciao

Mamma e Mimma ha detto...

Per i bambini è importantissimo scoprire il mondo anche con il tatto,ci si sporca?vorrà dire che dopo ci laviamo...complimenti per il blog.